Un secolo fa nasceva “Sandokan” Silvestri

E' il "mago" delle promozioni: con lui il Genoa volò dalla serie C alla A in tre anni

780
Arturo Silvestri (a sinistra, foto Genoa cfc)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Oggi ricorre il compleanno di un allenatore mai dimenticato dai genoani. Era il 14 giugno di cento anni fa: a Fossalta di Piave (provincia di Venezia) nel 1921 nasceva Arturo Silvestri. Il suo soprannome “Sandokan” dice tutto: si disse che era “Un allenatore da Genoa”. Non a caso è il quarto tecnico con più presenze alla guida del Grifone: ne ha collezionate 156, preceduto da Garbutt (424), Simoni (306) e Gasperini (297).

Fu un vero e proprio “mago” delle promozioni: la squadrà volò infatti dalla serie C alla A in tre anni (dal 1970-71 al 1972-73), poi ne disputò un’altra in A da direttore sportivo. Il suo era il Genoa di Derlin e Turone, Maselli e Rossetti. Non solo: volle fortemente Gigi Simoni oltre al terzino Manera, il “cavallo pazzo” col vizio del gol. Non riuscì a evitare la retrocessione in serie B nel 1974 ma in seguito fu nominato direttore sportivo e centrò nel 1976 un’altra promozione nella massima serie. Allenò anche Treviso, Livorno, Cagliari, Milan (1 Coppa Italia nel 1966-67), Vicenza, Brescia e Lucchese. Da giocatore vinse due scudetti col Milan nel 1950-1951 e nel 1954-1955. E’ morto a Pisa nel 2002, a 81 anni.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.