UFFICIALE: Lazio-Torino non sarà rinviata

Lo ha deciso poco fa il Consiglio di Lega serie A riunitosi d'urgenza: a questo punto si prospetta un altro percorso giudiziario simile a quello di Juventus-Napoli

808
Juventus Serie A lega stemma Sampdoria Genoa

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Si è conclusa poco fa la riunione convocata d’urgenza del Consiglio della Lega serie A, riporta Sky Sport. L’organismo di governo (composto da Tommaso Giulini del Cagliari, Luca Percassi dell’Atalanta, Paolo Scaroni del Milan e Maurizio Setti del Verona, più i consiglieri federali Claudio Lotito (Lazio) e Giuseppe Marotta (Inter) senza diritto di voto, oltre al Presidente Paolo Dal Pino e l’amministratore delegato Luigi De Siervo) ha ribadito all’unanimità l’intenzione di non rinviare la partita. Non è bastata dunque la comunicazione inviata ieri per email da Roberto Testi, direttore del dipartimento della prevenzione della Asl di Torino, al presidente della Lega Paolo Dal Pino dove si evidenziava che l’isolamento domiciliare della squadra granata era da intendersi per almeno una settimana da martedì 23 febbraio, ossia giorno zero. Il provvedimento scadrà dunque alle 23.59 di martedì 2 marzo.

Dunque, si prospetta lo stesso iter già visto per Juventus-Napoli: la Lazio sarà in campo alle 18.30, l’arbitro constaterà che il Torino non si è presentato, il giudice sportivo darà il 3-0 a favore del biancocelesti che sarà impugnato dal club granata dinanzi alla giustizia sportiva, sino eventualmente al Collegio di Garanzia del Coni.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.