Tuttosport, Sandro: “Gran Genoa, nel gruppo si respira armonia”

Domenica il Grifone ospita il Parma: scontro diretto tra sorprese

1340
Sandro Ballardini
Sandro e Ballardini (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Spostando indietro le lancette dell’orologio di soli cinque mesi, si ottiene una radiografia completamente opposta – rispetto a quella odierna – del campionato che stavano vivendo Genoa e Parma. I primi avevano appena festeggiato una salvezza non scontata dopo l’iniziale crollo autunnale, i secondi stavano invece lottando per la promozione in Serie A nel pieno groviglio di pretendenti in cadetteria. Domenica alle 12.30, invece, si ritroveranno al Luigi Ferraris in una sfida diretta che al momento varrebbe un posto in Europa. Merito dei due tecnici, Ballardini e D’Aversa, capaci di sfruttare al meglio due organici non di primissimo piano conferendogli un gioco efficace e adatto.

Il Grifone è reduce dalla vittoria al Benito Stirpe di Frosinone, in cui ha potuto concludere la serie di due sconfitte esterne (con proporzioni poco lodevoli), trascinato dalla coppia d’oro Piatek-Kouamé ma equilibrato dall’ordinata regia del brasiliano Sandro. La quadratura del cerchio è arrivata con l’arretramento di Mimmo Criscito nei tre difensori, mentre dal mercato potrebbe arrivare il ritorno di Miguel Veloso, attualmente svincolato ma già allenatosi a Pegli con la squadra. E intanto, se l’infermeria resta piena (Biraschi è tornato ieri, restano in dubbio Lopez, Rolon e Romero), stamani Tuttosport riprende le parole di Sandro: “Non vedevo l’ora di tornare ad allenarmi, rigiocare le partite, assaporare il gusto delle sfide, sentire il calore del pubblico. Il Genoa è un club che mi piace, nel gruppo si respira armonia”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.