Tuttosport, Prandelli racconta il derby della Lanterna: “Mister facciamo una foto? Ma senza mio figlio, è sampdoriano”

In un'intervista al quotidiano il tecnico del Genoa racconta anche un episodio sulla stracittadina: "E' un evento sentito, ma vissuto ancora in maniera familiare"

3593
Prandelli
Mister Prandelli (da Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“E’ una delle cose che capisci subito quando arrivi a Genova”. In un’intervista ad Alessandro Vocalelli di Tuttosport, Cesare Prandelli racconta anche come viene vissuta la stracittadina: “E’ un evento sentito, magicamente sentito, ma vissuto ancora in maniera familiare. E questo è bellissimo”. Il tecnico racconta: “C’è stata gente che mi ha fermato per strada. Mister, mister, facciamo una foto? No,no, mio figlio non deve starci nella foto, lui è sampdoriano…”. Se è vero che è giunto al Genoa per affrontare una nuova sfida, Prandelli ci tiene a sottolineare: “E poi il Genoa non è solo una squadra di calcio. E’ la cultura del calcio, con i suoi scudetti, la sua tradizione. Si dice sempre che nel calcio conta la maglia. Al Genoa è proprio vero. Questa maglia ha un valore inestimabile”.

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.