Tuttosport, Piatek pensiona Lapadula

Staffetta virtuale accelerata dal poker del numero 9 ieri

2248
Piatek
Piatek batte quattro (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Nella giornata in cui Gianluca Lapadula è stato escluso dai convocati e s’appresta probabilmente a lasciare il Genoa, il binomio tra Coppa Italia e calciomercato ha regalato una perla probabilmente inattesa. Okay che il numero 10 italoperuviano fosse tra i partenti, insieme a Diego Laxalt ieri allo stadio con gli infortunati Sandro e Medeiros, ma che Genoa-Lecce potesse svelare un poker firmato da Krzysztof Piatek, che di Lapadula è il rimpiazzo per il 2018/19, francamente sarebbe stato difficile da immaginare. Così, di punto in bianco, i 4 milioni investiti dal Grifone per acquistare il 23enne polacco dal Cracovia hanno aumentato a dismisura il loro potenziale.

Il Piatek day ha portato quattro reti dell’ariete in nemmeno 40′, ulteriore segnale a favore dell’addio di Lapadula che, con un sostituto di questo calibro, potrà prontamente concretizzarsi. Sliding doors, porte girevoli, a Villa Rostan e al Luigi Ferraris, che dopo ieri sera sembra aver dimenticato Lapagol per far spazio a un ragazzo, di appena 23 anni, capace di regalarsi l’ingresso nella storia del Genoa alla prima presenza ufficiale in rossoblù. Per rivedere un rossoblù capace di segnare quattro reti si torna indietro al 1950, con l’argentino Mario Boyé a demolire la Triestina. A riportare la notizia, stamattina, Tuttosport.

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.