Torino-Genoa, le pagelle: Rovella illumina, bocciata la fase difensiva

Caicedo gol e assist, positivo il debutto di Pablo Galdames

5662
Rovella Ballardini Genoa
Rovella sotto le indicazioni di mister Ballardini (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

In svantaggio per la nona volta consecutiva, tra le peggiori squadre d’Europa sotto questo punto di vista, stavolta il Genoa non riesce nella rimonta. Pubblichiamo di seguito le pagelle di Pianetagenoa1893.net di Torino-Genoa, terminata 3-2.

Genoa 5 – Primo tempo consegnato al Torino con un atteggiamento passivo e senza idee chiare: ripresa più concreta ma sono troppi i gol subiti

Sirigu 5 – Può poco sui gol, appare in leggero affanno in talune letture

Ghiglione 5 – In ritardo nelle chiusure, poco propositivo come tutta la squadra nella prima frazione di gioco (46′ Kallon 6 – Offre l’assist a Caicedo, poi rimedia un’ammonizione ingenua: c’è tutta la giovinezza nella sua prestazione)

Vasquez 5 – Un passo indietro rispetto al debutto ma l’alternanza di prestazioni è normale in un esordiente

Criscito 5 – Saltato secco da Praet, si sono viste versioni migliori del capitano

Fares 5 – Si dimentica di Sanabria, quando crossa cambia la musica: meglio che stia lontano dall’area di rigore

Touré 5 – Sulle tracce di Lukic, altra serata faticosa (46′ Galdames 6 – Buona la prima, senza strafare)

Rovella 7 – É un metodista che deve giocare davanti alla difesa. Non ha senso collocarlo in altre zone del campo. Sfiora il clamoroso 3-3 su punizione

Ekuban 4 – Sulla fascia, prima punta o alle sue spalle: Ballardini lo sposta di continuo ma lui non ne indovina una (61′ Caicedo 7 – Assist e gol, la pantera inizia a carburare)

Sturaro 6 – Corre tanto, la posizione flottante non gli va a genio (68′ Behrami 6 – Nei ritagli di partita non ha mai sfigurato)

Cambiaso 6 – A campo corto, cioé più vicino all’area di rigore, può esaltare la sua qualità palla al piede

Destro 7 – Può fare doppietta ma ne mette in rete “soltanto” uno: momentaneamente è il vice capocannoniere della Serie A (80′ Pandev sv)

Allenatore Ballardini 5 – I tumultuosi cambi di posizione non danno certezze alla squadra: il 4-3-3 può essere l’abito giusto

Torino 6 – V. Milinkovic-Savic 7; Djidji 6, Bremer 6, Buongiorno 6; Singo 6 (59′ Vojvoda 6), Lukic 6, Pobega 6, Ansaldi 7 (71′ Aina 5); Linetty 7 (59′ Praet 6), Brekalo 7; Sanabria 8 (59′ Belotti 7) – Allenatore Juric X

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.