Thiago Motta: «Triste per il risultato, ma la strada è quella giusta»

Il tecnico del Genoa: «Preoccupato per niente. Io farò il mio lavoro, cioè studiare quello che sarà migliore per la prossima partita, quella di Napoli»

1591
Thiago Motta Genoa
Mister Thiago Motta (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Sono triste per il risultato, ma sono convito che questa è la strada giusta e potremo fare meglio». Thiago Motta non ha tentennamenti durante la conferenza nella sala stampa del Ferraris. «I ragazzi devono essere convinti di quello che stiamo facendo perchè è la strada giusta» ripete convinto. E soprattutto, l’allenatore del Genoa dopo questa sconfitta non è «preoccupato per niente. Io farò il mio lavoro, cioè studiare quello che sarà migliore per la prossima partita, quella di Napoli»

PRESTAZIONE – «Come ho detto al primo giorno, io chiedo ai ragazzi di dare tutto in campo e lo hanno fatto. Sono convinto che possiamo fare meglio di oggi e lo faremo. La tristezza per il risultato c’è ma questa è la strada da percorrere e lo faremo»

UDINESE – «Non possiamo togliere meriti all’Udinese che hanno fatto bene e sono stati bravi nelle ripartenze. Dobbiamo fare i compimenti ai bianconeri ma pensare a noi stessi. Da domani dobbiamo pensare a Napoli che è un’altra finale».

I CAMBI – «Il rischio è sempre misurato perché quando metto un giocatore in campo è perchè abbiamo il controllo del gioco in mano. Dobbiamo essere tristi per il risultato perchè nel calcio conta tanto ma, lo dico ancora una volta, chi ha giocato ha fatto il massimo»

ROMERO – «Aveva un piccolo fastidio e non voglio perderlo per un mese»

QUATTRO PUNTE – «Pandev è diventato più un centrocampista ma loro giocavano centrali per attaccare le fasce con i terzini».

CONSEGUENZE – «Dopo una partita così non va tutto bene ma non tutto è da buttare. Continueremo a lavorare, oggi non è andata bene per il risultato».

ANKERSEN SOFFERENZA (Domanda di Pianetagenoa1893.net) – «Tutti i giocatori che sono in rosa sono nella condizione di giocare. Farò sempre le scelte che saranno giuste, sono contento per Ankersen, per il suo lavoro, per le partite che ha fatto. Per Antonio (Barreca NDR) sono contento perché quando è entrato ha cercato di fare quello che ho chiesto. per la prossima partita dovrò riflettere su quali giocatori migliori potranno affrontare il Napoli».

STRADA GIUSTA – «Abbiamo cercato di vincerla ma l’abbiamo persa. Dopo possiamo discutere di tante cose, ma è la strada giusta. Così possiamo fare delle grandi partite»

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.