Thiago Motta: «Con una vittoria si è più sereni, ma ora pensiamo solo alla Juventus»

«Ronaldo? Tutti i bianconeri vanno affrontati da squadra» spiega il tecnico del Grifone

1916
Thiago Motta (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Dopo la vittoria sul Brescia il Genoa non ha più intenzione di fermarsi e punta dritto al bersaglio grosso. Domani sera i rossoblù saranno ospiti della Juventus all’Allianz Stadium. Di seguito i principali passaggi della conferenza stampa di mister Thiago Motta, ripresi dal live tweet del Genoa.

«Con una vittoria si lavora con più serenità, ma non bisogna mai guardare al passato. Ho battuto la Juve da giocatore? Bei ricordi, ma penso al presente. L’importante è giocare da squadra, l’uno per l’altro; se sarà così, faremo un gran partita».

«La partita che conta è sempre la prossima, poi avremo tempo per pensare all’Udinese. Lavoriamo giorno per giorno, mettendo energia nel presente. Ronaldo? Tutta la Juve va affrontata da squadra».

«Kouamé è un giocatore che può dare una mano alla squadra ovunque giochi, con la giusta mentalità e le idee che sa portare in campo. Quando la squadra funziona anche i singoli possono esaltarsi. La Juve è fortissima, ma io non mi preoccupo».

«Con il Brescia non è da buttare il primo tempo, abbiamo giocato con il baricentro più basso ma è da studiare così come il secondo. Turnover? Io schiero quelli che ritengo siano i migliori per affrontare una determinata squadra».

«I ragazzi si sono allenati bene e sono affiatati. Esultare tutti insieme è sempre un bellissimo segnale. Agudelo e Gumus il giorno dopo li ho trovati bene, così come tutti gli altri».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.