(S)Visti da lontano – Non solo Fares e Destro: a Cagliari protagonisti positivi nel Genoa anche i ragazzi terribili

Cambiaso, Kallon e Vanheusden hanno sfoggiato una prestazione meravigliosa

5655
Federico Santini Genoa Preziosi

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa riparte da Cagliari, dallo stesso stadio in cui aveva chiuso, con una vittoria, lo scorso campionato.

La calda giornata sarda manda in onda due film totalmente diversi nella stessa partita.

Nel primo tempo Biraschi, Sabelli e Sturaro sono i protagonisti, in negativo, del Grifone.

Spiace ridirlo, ma i due difensori possono al massimo sedere in panchina in Serie A. E spiace ancora di più per Stefano Sturaro che è passato da essere protagonista in Champions League al Bernabeu a “oggetto misterioso”. Il ragazzo negli ultimi 3 anni ha messo insieme la miseria di 40 presenze e tante prestazioni negative. Gli auguriamo, essendo un genoano vero, di riprendersi perché non merita certe giornate.

Il primo tempo del Genoa è stato imbarazzante, senza tiri in porta e con quella netta sensazione che il Cagliari avrebbe potuto chiudere la giornata in goleada.

Ballardini capisce di avere toppato alla grande e cambia la squadra togliendo il trio di cui sopra a favore di Zinho, Fares e Kallon.

Il Genoa prende le misure al Cagliari e, nonostante il gol di Ceppitelli abbastanza incidentale, riesce nell’impresa di ribaltare la partita, timbrando qualche record, tra cui, probabilmente, anche il numero di gol di testa in una partita.

I protagonisti in positivo sono, oltre a Fares e Destro, i ragazzi terribili rossoblù: Cambiaso, Kallon e Zinho sfoggiano una prestazione meravigliosa.

Ricordiamoci che sono dei ragazzini quando fanno bene, ma anche quando sbagliano. Abbiamo visto calciatori esperti compiere errori clamorosi. Questi ragazzi dopo aver commesso errori, sicuramente cresceranno. Pazienza se sbagliano un gol a porta vuota o un retropassaggio che può costare dei punti. Sono giovani e vanno sempre incoraggiati.

Puntare sui giovani vuole dire accettare gli errori come processo di crescita.

Ora sotto con la Fiorentina. La partita di sabato ci dirà a che tipo di campionato può ambire il Genoa e i suoi ragazzi terribili.

Vanheusden Criscito Fares Destro Genoa
Da sinistra Vanheusden, Criscito, Fares e Destro (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.