(S)Visti da lontano – In 7 giorni si deciderà il destino del Genoa

Il Grifone farà visita al Milan (sarebbe importante prendere un punto), ospiterà il Benevento e a seguire lo Spezia

3538
Federico Santini Genoa Preziosi

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa affronterà il suo destino in 7 giorni.

Da domenica ora di pranzo, passando al turno infrasettimanale, sino a sabato 24 aprile ore 15, il Grifone farà visita al Milan, ospiterà il Benevento e a seguire lo Spezia.

Il Genoa avrà il solo piccolo vantaggio di conoscere il risultato finale dello spareggio salvezza di sabato prossimo tra Cagliari e Parma. Gli isolani, -5 da un Torino in rimonta e -8 dalla Fiorentina, sono obbligati a vincere. Gli emiliani anche, proprio per scavalcare i sardi e mettersi all’inseguimento di quelle davanti. Un pareggio condannerebbe il Parma e probabilmente lo stesso Cagliari.

Al Genoa tutto sommato converrebbe una vittoria del Parma, perché comunque vada a Milano, si ritroverebbe sempre a +9 sulla terz’ultima (e classifica avulsa favorevole).

Il Genoa comunque dovrà cercare di strappare al Milan almeno un pareggio. San Siro è uno stadio molto complicato per il Grifone anche se l’anno scorso, prima del lockdown Nicola era riuscito a portar a casa una bella vittoria.

A preoccupare maggiormente, soprattutto in ottica Benevento e Spezia, sono l’infortunio di Zappacosta, vero uomo in più di questa squadra, e la precaria forma di alcuni calciatori come Zajc ed Eldor.

Ballardini è un realista e conosce bene l’importanza di portare il Grifone in salvo senza rischiare brutte sorprese nelle ultime cinque. L’insperata rimonta dell’Empoli di 2 anni fa e i risultati della fase finale di campionato devono essere monito e stimolo per rendere l’ultima di campionato Cagliari-Genoa una partita inutile per i Grifoni.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.