(S)Visti da lontano – A Milano per spezzare la tradizione negativa con l’Inter

Al Genoa il compito (arduo) di giocare per vincere: se giocasse come in Coppa Italia contro la Juventus, potrebbe anche farcela

1959
Federico Santini Genoa Preziosi

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa è atteso domenica a Milano alla scala del calcio dall’Inter capolista. L’impegno è proibitivo. Il Grifone negli ultimi anni a Milano ha preso solo “schiaffoni” dal Biscione.

Alcune sconfitte dell’Inter sono rimaste “memorabili” perché hanno visto come protagonisti calciatori neroazzurri non proprio abituati a salire agli oneri della cronaca. A Milano ricordano la doppietta di Gagliardini nel 5-0 rifilato al Genoa di Juric nel 2018-2018, quelal di Brozovic (2016-2017) o ai gol fatti da Nagatomo (veramente pochi, in Italia).

Il Genoa non pareggia in casa dell’Inter dal 2012 – 2013, 1-1 con gol di Immobile e pareggio di Cambiasso, e non segna addirittura dal 2015: Izzo per il gol della bandiera di un 3-1 finale.

Anche al Ferraris al Grifone negli ultimi anni è andata male. Zero gol e zero punti a spezzare una striscia interna di sole vittorie rossoblù durata dal 2012 al 2017.

Stante queste condizioni il Genoa potrebbe quasi rinunciare al viaggio verso Milano, perché la partita sembra persa, almeno sulla carta, in partenza. L’Inter è anche reduce da un derby vinto con tentativo di fuga in classifica. La macchina di Conte sembra perfetta. Gli interisti sono tutti esaltati.

Proprio per questi motivi il Grifone non ha niente da perdere e può andare a San Siro, dopo anni da sparring partner, a mettere paura all’avversario. Una sconfitta infatti è già messa in conto: di conseguenza il Genoa può tentare la fortuna e rovinare la festa agli avversari.

L’Inter potrebbe sottovalutare l’impegno e pensare di poter fare del Genoa un sol boccone senza nemmeno troppo sforzo. Certo Conte è un martello ed è molto bravo nel tenere alta la motivazione dei suoi calciatori. I nerazzurri cercheranno di aggredire i rossoblù per chiudere subito la partita.

Al Grifone il compito (arduo) di giocare per vincere. Se il Genoa giocherà una partita come quella di Coppa Italia contro la Juventus, potrebbe anche farcela. A Milano per vincere!

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.