Strootman: «Oggi è stata per me una gara speciale»

L'olandese ha parlato anche di Gudmundsson: «Non so se rimarrà al Genoa, ma la società deciderà al meglio»

Strootman (Foto Genoa cfc Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Festa grande per Kevin Strootman a Roma, dove affrontava la squadra che lo ha portato in Italia e dove è stato beniamino del pubblico per 5 stagioni.
“Il cuore, c’è ancora nel cuore -dice Kevin a fine gara a Dazn – per me la Roma è tantissimo. Ho vissuto qui cinque anni fantastici, non ho potuto dare sempre tutto per colpa di tanti infortuni, ma i tifosi mi hanno sempre sostenuto. Pensate che da quando sono andato via continuano ancora a mandarmi tantissimi messaggi e saluti. Quindi è chiaro che mi vogliono bene”.
A chi gli chiede se dopo il Genoa, che lascerà a fine stagione, continuerà a fare la “lavatrice”: “Forse la lavatrice di cui parlate – risponde sorridendo – non è proprio completamente a posto, è un po’…rotta, ma insomma proverò a continuare. Tornando ad oggi, è stata per me una gara speciale. Io sono penso uno tranquillo, ma queste cose emozionano pure me. Il futuro? Deciderò questa estate, prima voglio sincerarmi, come ho detto, se la lavatrice potrà fare ancora il suo lavoro!”.
Infine parla di Gudmundsson: “Non so se rimarrà al Genoa, ma la società deciderà al meglio. Il progetto per far crescere il Genoa sicuramente, con lui o senza, proseguirà”.
Franco Ricciardi

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.