Strinati: «Lecce, Spal e Brescia sono più scarse del Genoa»

L'ex agente di Skuhravy a Primocanale: «E' fondamentale che se Preziosi vuol continuare a fare i suoi mercati e non vuole retrocedere, deve mettere il grano» 

1828
Genoa Strinati Thiago Motta
Claudio Strinati

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Sono fiducioso, il tempo per recuperare c’è. Lecce, Spal e Brescia sono più scarse del Genoa». Claudio Strinati, avvocato ed ex agente di Skuhravy, dà un suo parere sulla crisi rossoblù durante il collegamento con “Gradinata Nord” su Primocanale. «La squadra è molto malata e ha bisogno di correttivi» aggiunge. Ecco i punti salienti del suo intervento.

COSA CI VUOLE? – «Occorrono 4/5 giocatori. Bene il ritorno di Perin. Ho letto di Llorente: è un giocatore che può fare la differenza. Serve un centrocampista: Schone ha mandato suo cugino, ma non è da mandare via. Serve un difensore in più: perché se si vede la campagna acquisti di questa estate è fallita. Per salvarsi occorrono giocatori di qualità».

ATTACCANTI – «Sanabria ha ormai chiuso. Ben venga Destro. Non darei via Favilli»

TECNICO – «Thiago Motta diventerà un grandissimo allenatore: ma in questa situazione è difficile che possa mostrare il suo valore».

SOLDI – «E’ fondamentale che se Preziosi vuol continuare a fare i suoi mercati e non vuole retrocedere, deve mettere il grano»

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.