Stoccarda, 125 anni come il Genoa: la nascita in un hotel a Cannstatt

Gli svevi di Germania hanno lanciato giocatori storici come Klinsmann, Lahm, Gomez fino ad arrivare a Pavard, fresco campione del mondo con la Francia

361
Stoccarda
(da Bundesliga.com)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Se il civico n.10 di via Palestro a Genova è la culla del Genoa, l’hotel Zum Becher di Cannstatt è l’alter ego per lo Stoccarda. Il club svevo compie oggi 125 anni, esattamente come il Grifone, solo che l’atto di fondazione è datato due giorni dopo: 9 settembre 1893. Nacque lo Stuttgart Fußballverein 93 divenuto, dal 1912 dopo la fusione con il Kronen-Club Cannstatt, VfB Stuttgart, come conosciuto ai tempi nostri.

Un club glorioso per il calcio tedesco. Una squadra che ha vinto cinque volte la Bundesliga, l’ultima nel 2006 con Veh in panchina e in campo un giovanissimo Lahm, a centrocampo Khedira e in attacco la coppia spaziale Mario Gomez-Cacau. Lo Stoccarda, però, è anche tradizione con il Süd Derby con il Bayern Monaco, il mitico presidente Fritz Walter (’44-’68), con Jürgen Klinsmann e, perché no, anche l’attuale Bundestrainer Jogi Löw.

Lo Stoccarda è un dolce ricordo per i tifosi del Napoli. La storica doppia finale – 2-1 al San Paolo e 3-3 al Gottlieb Daimler-Stadion – consegnò la Coppa Uefa ’88-’89 alla squadra di Bianchi e Maradona, unico trofeo internazionale dei campani. Non ce ne vogliano i tedeschi se nel formulare gli auguri di buon compleanno abbiamo ripescato una storia non troppo felice. Alles gute VfB.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.