Stadio Luigi Ferraris, Anzalone: «Chiederò cronoprogramma preciso a Genoa e Samp per prossimi interventi, subito i servizi igienici nelle gradinate»

Il Consigliere del Comune Genova con delega allo sport: «Il contributo dei tifosi è sempre stato fondamentale e davvero non è giusto che si trovino davanti a certe situazioni»

629
Anzalone Genoa Ferraris Marassi stadio Luca Maestripieri

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Il Comune di Genova deve tutelare un bene di sua proprietà come lo Stadio Luigi Ferraris, sono state fatte azioni significative da parte di Genoa e Sampdoria ma non si possono più rimandare lavori come i servizi igienici nelle due Gradinate: per questo chiederò un cronoprogramma preciso e puntuale di quelli che saranno i prossimi lavori da effettuare allo stadio. E la priorità sono, come detto, i servizi igienici. E’ il minimo per due tifoserie straordinarie che fanno anche sacrifici per andare allo stadio e non si meritano certe accoglienze. Già stanno vivendo le due squadre un momento complicato in classifica, il contributo dei tifosi è sempre stato fondamentale e davvero non è giusto che si trovino davanti a certe situazioni», spiega Stefano Anzalone, Consigliere Comune di Genova con delega allo Sport.

Riceviamo e pubblichiamo

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.