Sportweek – Radu: «Il Genoa mi ha dato l’orgoglio di essere calciatore»

Il portiere rumeno: «Mi ha dato quello che sognavo da piccolo. Gli sarò sempre grato per avermi dato la possibilità di farmi conoscere in serie A»

1433
Radu Genoa
Andrei Radu (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Nell’intervista di stamane a Sportweek, Andrei Radu racconta il bellissimo dono che gli ha dato il Genoa. «L’orgoglio di essere calciatore. Mi ha dato quello che sognavo da piccolo. Gli sarò sempre grato per avermi dato la possibilità di farmi conoscere in serie A». Il portiere rumeno aggiunge al settimanale della Gazzetta dello Sport: «Sono dell’Inter, ma ho preferito restare un altro anno qua». Il giocatore ha anche raccontato la tragedia vissuta a 9 anni, quando morì sua sorella Ema di 14 anni a causa di una malattia autoimmune: «Il tempo delle lacrime è finito. E poi Ema è sempre con me e sonio sicuro che non la sto deludendo».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.