Spal-Genoa, uno scontro salvezza anche per Prandelli

A cinque giornate dal termine il pareggio vale come negli Anni '70 e '80, cioé una mezza vittoria

1309
Prandelli
Prandelli (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Si salvi il Genoa. Si salvi Prandelli. Lo scontro diretto di Ferrara mette in palio tre quarti dell’obiettivo stagionale del Grifone e gran parte del futuro del tecnico bresciano. La riconferma dell’ex ct è naturalmente legata alla salvezza che i rossoblù devono conquistare per non trasformare una stagione negativa in fallimentare. Prandelli ha esperienza da vendere e un carattere sereno ma non va dimenticato che a Pasqua è stato a un passo dall’esonero. Sono finiti i bonus, per lui ma anche per la squadra, come tra l’altro aveva predetto il dg Perinetti a inizio mese.

La conferenza stampa di ieri ha rivelato un Prandelli visibilmente teso, forse persino infastidito da qualche domanda. Condizioni dell’animo perfettamente legittime in un momento delicato per il Grifone, del tutto impensabile dopo i risultati positivi d’inizio 2019 e la vittoria contro la Juventus. «Non ho paura dell’esonero, fa parte di questo lavoro. Sono molto carico per il finale di stagione, l’importante è che lo sia tutto l’ambiente…» ha spiegato l’allenatore. Il Genoa sarà lontano dal proprio pubblico a tutti gli effetti: non solo per la distanza da Genova ma anche per la contestazione della parte calda del Popolo rossoblù che proseguirà anche a Ferrara.

Non sarà facile fare risultato contro un avversario in forma psicofisica come la Spal (quattro vittorie nelle ultime cinque partite, solo la Juve ha rastrellato lo stesso bottino). La squadra di Semplici gioca con la mente sgombra e la consapevolezza che le manca solo un punto per l’aritmetica salvezza. Contesto ben diverso da quello del Grifone, chiamato quantomeno a scongiurare la sedicesima sconfitta dell’anno. A cinque giornate dal termine il pareggio vale come negli Anni ’70 e ’80, cioé una mezza vittoria. I rossoblù devono farcela con il carattere, senza subire gli eventuali imprevisti della partita. Si salvi il Genoa. Si salvi Prandelli.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.