Skuhravy: «La salvezza del Genoa? Sono ottimista»

"Tommasone" spiega: «E’ importante che la squadra resti unita, sia libera di testa, ragioni come un uomo solo»

857
Skuhravy
Skuhravy (fotogramma di Pianetagenoa1893.net)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Senza la pretesa di dare consigli a nessuno dico che sono ottimista e invito tutti a esserlo». Al sito ufficiale del Genoa, Tomas Skuhravy, indimenticato centravanti rossoblù dell’era Bagnoli, fornisce qualche suggerimento su come affrontare le ultime due gare per la salvezza. «E’ importante che la squadra resti unita, sia libera di testa, ragioni come un uomo solo. Ci vuole massima convinzione per puntare a fare il proprio gioco, entrando in campo convinti e senza paura di sbagliare». “Tommasone” conclude: «Il Genoa è un club unico per la storia e il patrimonio sportivo che veicola per il suo nome. Qui si respira un senso di appartenenza speciale. Forza ragazzi!».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.