Sidio Corradi ricorda Derlin: «Sarai sempre nel mio cuore»

L'ex attaccante del Genoa ricorda di quando Roby lo consolò dopo l'espulsione nel derby del 1974

1463
il gol di Derlin nel derby nel 1974 (Foto da 11 Cannoin Facebook)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Attraverso Facebook, Sidio Corradi ricorda Roberto Derlin, scomparso ieri a 78 anni.

«Buonasera a tutti, ma soprattutto a i tifosi Genoani, mentre giocavo Bolzaneto con i miei ragazzi 2007, contro lo Spezia, mentre ero in panchina, un giornalista mi ha telefonato e mi ha comunicato una triste notizia, mi dice, è morto Roberto Derlin, io in quel momento, sono rimasto pietrificato, non volevo crederci, ma lui mi ha detto che era così.

Cosa potrei dire di Roberto, in queste circostanze, si possono esprimere solo belle parole, però, io di Roby racconterò una cosa. Siamo nell’anno 73-74, e si giocava il Derby Samp-Genoa, Roberto, che non aveva il vizio del gol, segno un bel gol e porto in vantaggio il Genoa e quel vantaggio lo portammo fino al 90 minuto, quando, poi Maraschi, invento un gol Bellissimo in rovesciata sotto la Gradinata Sud. Ma, la cosa che combino forse questo risultato, fu la mia espulsione a 20 minuti dalla fine della partita, in uno scontro con Enrico Nicolini, lasciando il Genoa in 10. Finita la partita, rientrando, i mie compagni nello spogliatoio, io ero amareggiato fino alle lacrime, chiedendo scusa a tutti, Roberto venne verso di mi abbraccio e mi disse, stai sereno, con i gol, ci farai vincere altre partite. Questo momento lo impresso nella mia mente e nel Cuore e ancora oggi ti chiedo scusa, perché ho rovinato la tua prestazione e quella dei nostri compagni. Sarai sempre nel mio Cuore Amico mio e Grande Uomo.

Caro Roby, così ti chiamavo quando volevo la palla. R.I.P.»

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.