Serie A, classifica stipendi: il costo del lavoro del Genoa quasi identico all’Atalanta

Badelj il più pagato con 1,4 milioni di euro, Paleari "appena" 90mila euro

3126
Badelj Genoa
Badelj in azione contro il Crotone (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport è uscita con un articolo di riepilogo sugli stipendi delle rose della Serie A, escludendo i fuori lista. Il Genoa ha un costo del lavoro pari a 41 milioni di euro (42,5 se compreso anche Lasse Schöne), quasi identico all’Atalanta (42,6 milioni) che da tempo veleggia nelle zone alte della classifica.

Il Grifone riconosce 1,4 milioni di euro netti a Badelj (triennale), poi 1,3 milioni ai neoarrivati Shomurodov e Zappacosta: ai rappresentanti della vecchia guardia Criscito, Sturaro e Zapata 1,2 milioni a testa. Sono gli unici sei calciatori del Genoa dei venticinque a superare il milione netto. Lo stipendio più basso a Paleari con 90mila euro complessivi, Zima 200mila e Marchetti 400mila.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.