Serie A, ancora niente accordo sul taglio stipendi con l’Aic

La Lega ha comunicato che «considererà la ripresa dell'attività sportiva quando le condizioni sanitarie lo permetteranno»

105
Serie A lega stemma Sampdoria

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

In una nota diffusa sul proprio sito internet, la Lega di Serie A ha comunicato che «considererà la ripresa dell’attività sportiva quando le condizioni sanitarie lo permetteranno, attenendosi, come ha sempre fatto, ai decreti del Governo e tenendo in primaria considerazione la tutela della salute degli atleti e di tutte le persone coinvolte».

Nessuna novità, dunque, per quanto riguarda la ripresa dei campionati come nessuna novità è emersa dalla conference call di due ore tra i club di Serie A e Aic per quanto riguarda gli stipendi. Gazzetta.it spiega che l’intenzione sarebbe quella di portare avanti il dialogo con l’Assocalciatori, che nei giorni scorsi ha respinto la proposta della sospensione dei pagamenti per quattro mesi mettendo sul tavolo un congelamento di un mese solo.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.