Sbravati: «Restiamo spensierati per chiudere un percorso durato due anni»

Under 15 stasera in finale scudetto contro la Roma, fischio d'inizio alle ore 20

Rossi Sbravati Genoa
Il dirigente Rossi e mister Jacopo Sbravati (foto di Team AFF-FFV)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Per la prima volta nella sua storia, l’Under 15 del Genoa si giocherà lo scudetto di categoria in finale contro una formazione habitué: la Roma, sei volte vincitrice del titolo. Squadre in campo al Del Duca di Ascoli, fischio d’inizio alle ore 20 con live su Dazn e Vivo Azzurro e cronaca scritta su Pianetagenoa1893.net. Jacopo Sbravati, tecnico del Genoa, anticipa la partita con queste dichiarazioni tratte dal sito Figc: «Essere arrivati in finale è motivo di grande orgoglio sia per noi che per la società. Allento i classe 2009 da due anni e desidero ringraziarli per la passione e l’impegno che hanno sempre messo in campo, specialmente quelli che hanno trovato meno spazio».

Mister Sbravati, primo della classe a Coverciano nella tornata invernale di un anno fa, ha bruciato le tappe: prima due anni in Primavera come vice di Luca Chiappino, tra i migliori decani italiani del settore giovanile, poi un anno da primo allenatore dell’Under 14 che è la leva d’ingresso del vivaio rossoblù (e il prestigioso torneo internazionale “Pizzorno” di Cairo Montenotte conquistato al primo colpo) e, infine, la stagione travolgente con l’Under 15. Primo nel girone interregionale, primo nel girone di qualificazione ai play-off e ora in finale contro la Roma, già avversaria in finale Under 18 pochi giorni fa. «Dovremo essere bravi a non perdere quel tocco di spensieratezza che ci ha permesso di affrontare nel migliore dei modi questo finale di stagione. Dobbiamo scendere in campo consapevoli dei nostri mezzi e pronti a dare tutto per provare a chiudere in bellezza un percorso iniziato due stagioni fa» chiosa mister Sbravati.

Capocannoniere del Genoa è Carmine Cozzolino – prelevato un anno fa dalla scuola calcio élite di Casoria – con 10 gol tra campionato e turni dei play-off; la stagione scorsa fa era Lleshi, ora secondo con 7 marcature, a guidare la classifica delle reti di squadra. Se Scaglione non si fosse fratturato la spalla, il Grifone avrebbe avuto sicuramente due calciatori in doppia cifra.

Genoa Pianetagenoa1893.net Gilardino Gudmundsson Whatsapp

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.