Sbravati conquista il secondo posto al Premio Favini

Il dirigente del Genoa è stato battuto soltanto dall'interista Samaden nella classifica per il riconoscimento assegnato al miglior responsabile di settore giovanile

695
Sbravati
Michele Sbravati (da genoacfc)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Michele Sbravati sugli scudi nel Premio Mino Favini. Il dirigente del Genoa si è infatti classificato al secondo posto nella classifica per il miglior responsabile di settore giovanile, intitolato alla memoria del noto dirigente delle giovanili dell’Atalanta. Michele Sbravati si è posizionato davanti a Maurizio Costanzi (Atalanta) e soltanto alle spalle del vincitore Roberto Samaden (Inter). A votare i 41 partecipanti al corso federale per settore giovanile. Un riconoscimento per l’alta qualità dell’operato svolto dal club rossoblù. Tanti i campioni forgiati nella “cantera” del Grifone come, per citarne solo alcuni, Criscito, Ghiglione, Perin e Sturaro. La medaglia d’argento assegnata è anche un riconoscimento al lavoro, meno visibile ma importantissimo, di tecnici, talent scout, educatori, fisioterapisti, medici, magazzinieri e di tutte le figure che lavorano nel settore giovanile.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.