Sanabria, rigore che reclama vendetta. Il Genoa sfiora l’impresa

Mirante ipnotizza l'attaccante paraguagio: 1-1 il punteggio finale

3550
Sanabria Mirante
Mirante para il rigore a Sanabria (dalla pagina Twitter della Roma)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La regola dell’assurdo si conferma nella stagione del Genoa. El Shaarawy porta in vantaggio i giallorossi, poi Romero pareggia al 91′. All’ultimo minuto Mirante ipnotizza Sanabria dal dischetto. Una beffa assurda per il Grifone.

Ecco come sono andati i novanta minuti del Ferraris.

Primo tempo – La prima occasione della partita capita al 19′ sulla testa di Fazio, eccellente Radu nella respinta in tuffo laterale. Il Genoa risponde trovando la conclusione con facilità ma senza bucare Mirante: destino che accomuna i tiri di Kouamé, Lapadula e Radovanovic. Dopo la mezz’ora riemerge la Roma con il colpo di testa di Dzeko alto sopra la traversa cui fa eco la stessa giocata di Lapadula al 33′ dopo il buco centrale di Manolas. Al 38′ Pellegrini calcia solo di forza la sponda deliziosa di Dzeko dentro l’area di rigore. Il Genoa non trova incredibilmente il gol all’ultimo secondo con Romero che colpisce la palla da posizione defilata senza trovare il secondo palo.

Secondo tempo – La ripresa inizia al trotto del palleggio romanista. Al 57′ Zaniolo impegna Radu con un sinistro a giro dal limite dell’area: il portiere romeno è ancora attento. Al 62′ Lapadula prova la girata al volo in are ma non impatta la palla: quattro minuti dopo la volée dell’attaccante rossoblù termina alta sopra la traversa. Al 73′ la Roma sfiora il vantaggio con un pò di fortuna: Dzeko spizza di testa e Veloso, di viso, dirige verso Radu. A undici dal termine Dzeko inventa per Florenzi che crossa forte in mezzo e Zukanovic respinge. All’82’ El Shaarawy indovina il diagonale che buca Biraschi e Radu ma al 91′ Romero svetta tra Fazio, N’Nzonzi e Schick e fa 1-1. Al 95′ Mirante para il rigore a Sanabria.

GENOA-ROMA 1-1 (0-0)
Marcatori:
82′ El Shaarawy (R), 90+1′ Romero (G).
GENOA (4-3-3): Radu; Biraschi, Romero, Zukanovic, Criscito; Lerager (83′ Sanabria), Radovanovic, Veloso; Bessa (90+2′ Rolon), Lapadula (73′ Pandev), Kouamé. All. Prandelli A disposizione: Jandrei, Marchetti, Günter, Pezzella, Lazovic, Dalmonte, Pereira, Lakicevic, Schäfer.
Roma (4-2-3-1): Mirante; Florenzi (89′ Karsdorp), Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, N’Zonzi; Zaniolo (70′ Kluivert), Pellegrini (66′ Schick), El Shaarawy; Dzeko. All. Ranieri A disposizione: Olsen, Fuzato, Juan Jesus, Marcano, Ünder, Coric, Pastore.
Arbitro:
Paolo Mazzoleni (Bergamo).
Ammonizioni: 51′ Zaniolo (R), 84′ Kluivert (R), 90+6′ Rolon (G).
Tiri in porta: 6-5
Calci d’angolo: 4-7
Possesso palla:
43%-57%
Note: 6′ di recupero nel secondo tempo; 4′ palo esterno di Veloso (G) da punizione diretta; 2699 paganti per 82.836 €, 18.004 abbonati quota gara 177.837 €.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.