Salernitana: la Figc rigetta la proposta di blind trust

Non è stata assicurata l'indipendenza economica del trust

1187

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Un secco “no” della Figc è arrivato per la proposta del trust presentata venerdì dalle società proprietarie dalla Salernitana: la Federazione ha concesso tempo fino a sabato prossimo alle ore 20 per cercare una soluzione alternativa. In pratica, non è stata stata assicurata l’indipendenza economica al trust rispetto alle società, vicine al presidente della Lazio Claudio Lotito, che controllano al momento il club campano.

L’avvocato di Lotito, Claudio Gentile, ha precisato al sito de Il Messaggero: «Nessuna bocciatura o problemi, la Figc ci ha chiesto dei chiarimenti e un’integrazione per il normale snellimento e funzionamento del trust. Tutto da fare entro sabato e non oltre, é sarà fatto. É stato fatto tutto nella norma e giuridicamente il trust risponde a ogni requisito richiesto. I tifosi della Salernitana devono avere fiducia». In caso di non iscrizione in serie A, la Figc dovrà procedere al ripescaggio di una società.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.