Rossetti (Federsupporter): “Celle negli stadi? Una scemenza giudirica”

L'avvocato dell'associazione dei tifosi ha spiegato a Radio Sportiva: "Ci sono luci ed ombre nelle dichiarazioni di Salvini. Condividiamo l'inutilità della chiusura degli stadi, che rende le società ostaggio dei tifosi"

295
Matteo Salvini, ministro
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Massimo Rossetti di Federsupporter è intervenuto nel ‘Bar Sport’ di Radio Sportiva per dare un giudizio sulla riunione straordinaria di ieri dell’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive: “Siamo rammaricati che la nostra richiesta di partecipazione non è stata raccolta. Inoltre sottolineo che nessun soggetto rappresentativo dei tifosi è stato ammesso a partecipare a questa riunione. Federsupporter è l’organizzazione che ha fatto dichiarare l’illegittimità della tessera del tifoso, dato che l’obbligava a prendere anche una carta di credito. Abbiamo scritto una serie di considerazioni che avremmo voluto dire. Ci sono luci ed ombre nelle dichiarazioni di Salvini. Condividiamo l’inutilità della chiusura degli stadi, che rende le società ostaggio dei tifosi e siamo d’accordissimo sul modello tedesco e sui settori degli stadi con fan-zone per i tifosi più calorosi. Non siamo d’accordo con le celle negli stadi, è una scemenza giuridica. Anche gli steward italiani non possono fare quello che fanno gli steward inglesi, non possono portare in cella i tifosi e fare quello che dovrebbero fare le forze di polizia”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.