Romero e Rolon rivalutano il mercato estivo del Genoa

I due argentini sono una piacevole scoperta a stagione in corso: in autunno erano ai margini del Grifone

2391
Romero e Rolon
Romero e Rolon (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Da sconosciuti a pedine fondamentali per il Genoa. Da oggetti non identificati a realtà in ascesa nel panorama rossoblù. La parabola di Romero e Rolon parte dal loro approdo estivo tra il silenzio generale che equivale a dire mancanza di entusiasmo. Entrambi conosciuti per le loro caratteristiche tecniche, i dubbi sugli argentini residuavano sull’adattamento alla Serie A. Troppo distante il calcio del Sud America per Romero, proveniente dal Belgrano; troppo fiacca la retrocessione del Malaga, biglietto da visita di Rolon, tra l’altro poco utilizzato in Liga.

Come se non bastasse, nel destino di Romero ha fatto capolino pure un infortunio che lo ha portato a giocare qualche partita con la Primavera. Ballardini non l’ha mai avuto a disposizione, come Sandro. La principale imputazione che si può accreditare al tecnico romagnolo riguarda, invece, Rolon. Il centrocampista non è mai stato utilizzato prima della tragica partita di Coppa Italia con la Virtus Entella. Un debutto drammatico per l’ex Argentinos Juniors, soffocato dalla paura di sbagliare in un contesto ambientale avverso. Con Prandelli, però, la sua situazione è cambiata in meglio: senza le sue corse il centrocampo del Genoa perde sostanza e troppi palloni.

Due belle scoperte, non c’è che dire. Due scoperte sbocciate a stagione in corso, frutto di cambiamenti patrocinati da allenatori subentranti per necessità del momento. Non è questo il modo di valorizzare una rosa di Serie A. Eppure la crescita di Romero e Rolon rivaluta il mercato estivo del Genoa, giudicato negativamente dalla maggioranza degli addetti ai lavori. Gli argentini consentono di raggiungere la sufficienza in pagella, con effetto retroattivo, agli scrutini di gennaio. Il girone di ritorno, quando le partite e la posta in palio inizieranno a pesare il doppio, dirà qualcosa in più sui due sudamericani. Per ora sono passati da sconosciuti a pedine fondamentali per il Genoa.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.