Romero alla Juventus? Dipende solo dal Genoa

Secondo le Noif, il Grifone deve essere d'accordo con la Juventus per "restituire" il difensore dal prestito: cosa anche poco probabile a tre giorni dalla chiusura del mercato. Inoltre i bianconeri cercano un difensore di caratura internazionale per la Champions League

8316
Romero Genoa
Cristian Romero (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Distorsione del ginocchio destro» con «lesione del legamento crociato anteriore». E’ questa la diagnosi resa nota dalla Juventus sul grave infortunio subito da Giorgio Chiellini: il capitano bianconero sarà operato a breve. La notizia ha destato grande preoccupazione tra i tifosi del Genoa: in tanti hanno scritto sui social «E ora la Juventus vorrà subito Romero». Ciò non è affatto scontato: com’ noto, il difensore è in prestito dalla Vecchia Signora (proprietaria del cartellino o, per dirla con il linguaggio giuridico, del diritto alle prestazioni sportive) al Grifone fino al termine della stagione.

Occorre fare al riguardo un breve ragionamento in punta di diritto, citando l’ultimo comma dell’articolo 103 delle Norme organizzative federali (Noif): «In costanza di cessione temporanea, e comunque nel rispetto della regolamentazione sui trasferimenti, la società cedente e quella cessionaria possono, d’accordo tra loro e con il consenso del calciatore, convertire la cessione temporanea in definitiva nei periodi annualmente fissati dal Consiglio Federale». Tradotto dal “giuridichese”, significa che Juventus e Genoa possono far tornare Romero in bianconero, ma solo se sono «d’accordo tra loro e con il consenso del calciatore». Dunque, una manifestazione di volontà trilaterale, secondo la normativa. Ma tutto ciò dipende dalla volontà del Grifone di “restituire” il difensore argentino: ma a tre giorni dalla chiusura del mercato e senza alternative potrebbe farlo? Il buon senso dice di no: i rossoblù si infilerebbero in una situazione molto difficile da risolvere. E poi la Juventus cerca un giocatore di grande esperienza internazionale per la Champions League: il primo nome (reso noto da Sportitalia e Alfredo Pedullà) è quello di Samuel Umtiti difensore 25enne del Barcellona e della Nazionale francese. Romero ha bisogno di maturare ancora.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.