Il ricordo del Popolo genoano su Orsetta Grandis

La fisioterapista savonese collaborava nei Camp giovanili del Genoa

12479
Grandis
Orsetta Grandis
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il mondo Genoa è sconvolto dalla notizia della morte di Orsetta Grandis. La fisioterapista savonese, calorosa tifosa rossoblù, si è spenta a causa di un malore mentre si trovata in vacanza insieme al fidanzato in un motel di Casei Gerola. La Procura di Pavia ha disposto l’autopsia per chiarire le cause del decesso della ragazza, che era la figlia del noto chirurgo Carlo Grandis. Sul posto, come spiega ivg.it, sono intervenuti anche i carabinieri di Voghera.

Il ricordo di Sidio Corradi: «Buonasera a tutti, oggi per tutti quelli che lavorano nella Scuola Calcio e Settore giovanile del Genoa è stata una giornata veramente di Grande tristezza. La notte scorsa ci ha lasciati per sempre una Splendida e Giovane ragazza all’età di 25 anni, ORSETTA GRANDIS, nel pieno della sua Felice vita, la colpiva un malore, dove purtroppo non si è più ripresa. Io l’ho conosciuta parecchi anni fa, al Sassello, quando Sbravati faceva i primi Camp e lei, Grandissima Tifosa Genoana come la sua Mamma Bamby, lavorava con noi con i bambini, e ha continuato nella scuola Calcio fino ad oggi! Era una ragazza Dolce, sorridente e Bellissima e questo destino infame ha voluto portarla via alla sua Famiglia, a noi, al Genoa e a tutti quei Bambini che la conoscevano e che la rimpiangeranno. Potevi essere mia Figlia, anzi mia Nipote, ti ricorderò sempre nel mio Cuore e Ti vorrò sempre Bene. Ti Adoro Grande ragazza e Grande Genoana».

Il Genoa Club Carignano ha scritto queste parole su Facebook.

Ciao Orsetta, piccola Grifoncina volata in cielo troppo presto.Dovrebbe essere vietato morire così giovani.Un abbraccio sincero alla famiglia in un giorno così terribile. R.I.P. 😢😢 🔴🔵 #MF95

Publiée par Genoa Club Carignano sur Mardi 23 avril 2019

Accetta i statistics, marketing per visualizzare questo contenuto.

Così Daniela Zappatore, presidente del Genoa Club Oregina: «Non ci riesco….. non riesco a crederci…… 25 anni….. dovevi vivere la tua vita non morire……. Ho impresso nella mente il tuo sorriso cosi solare….. la tua gioia … la tua dolcezza…….. Il tuo posto è in gradinata non nel terzo anello……. Ciao piccolo fiore… ..ciao Orsetta😢😔❤💙».

Pianetagenoa1893.net esprime le più sentite condoglianze alla famiglia.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.