Repubblica Genova – Gilardino, quante opzioni. Zanoli è l’arma in più e Vitinha può stupire

Anche quest'anno il Genoa potrà essere camaleontico per la scelta dei moduli

Gilardino Genoa
Il sorriso di mister Gilardino (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

L’edizione genovese de La Repubblica spiega l’importanza del Genoa “camaleontico” impostato da Alberto Gilardino sin dal suo arrivo nel dicembre 2022. Il tecnico in Serie B ha utilizzato dapprima il 4-3-3, poi il 3-5-2: quest’ultimo modulo è quello di base con cui ha schierato la squadra l’anno scorso in A. Nel corso della stagione ha poi svolto delle varianti: dal 4-3-1-2 al 4-3-2-1, oltre al 4-3-3 e il 4-2-3-1. Anche per quest’anno il modulo con la difesa a tre sarà la base di mister Gilardino: il quotidiano spiega che il nuovo acquisto Zanoli piuò giocare terzino destro in una difesa a quattro, come Sabelli, mentre Matturro, oltre a Martin, potrà giocare a sinistra. Per l’attacco, Gudmundsson può giocare anche alle spalle delle punte che potrebbero essere Retegui e Vitinha con Ekuban e Ankeye come rincalzi. Inoltre, l’islandese ha dimostrato di poter giocare anche come esterno d’attacco partendo da sinistra, per poi giocare libero tra le linee avversarie.

Genoa Pianetagenoa1893.net Gilardino Gudmundsson Whatsapp

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.