Radu all’Europeo U21. Il romeno carico per la Juventus

Il capitano della selezione romena sarà uno dei giovani più interessanti del torneo continentale: deve incrementare l'esperienza e migliorare il senso della posizione

513
Radu
Andrei Radu (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Una bellissima cavalcata regala la qualificazione all’Europeo Under 21 alla Romania. Un risultato accolto con grande entusiasmo in una terra che ha la passione per il calcio ma non ha ancora imparato a dargli del tu. Soprattutto a livello di mentalità e strutture. I romeni si giocheranno il torneo continentale in Italia e a San Marino, dal 16 al 30 giugno prossimo. Merito che va tributato anche ad Andrei Radu del Genoa. Vero leader dello spogliatoio della Romania, il portiere è l’uomo deputato a parlare dopo l’allenatore, essendo il capitano. Personalità che fa rima con responsabilità: Radu para anche questa.

View this post on Instagram

Euro 2019: Mission accomplished.

A post shared by Andrei Radu (@aandreiradu) on

Accetta i statistics, marketing per visualizzare questo contenuto.

Il primo posto da imbattuti vale il biglietto diretto a Euro ’19. Una soddisfazione meritata e conquistata dalla Romania a partire dallo scorso 7 settembre, data non casuale per un giocatore rossoblù. Vittoria in Portogallo e primato nel girone a sei squadre. Radu, tra le altre, parò un rigore contestatissimo calciato al centesimo minuto di gioco regolamentare. Nervi d’acciaio, non male per un ragazzo del ’97 che a inizio carriera faceva l’attaccante nel Viitorul Bucarest. Il capitano della selezione romena sarà uno dei giovani più interessanti della rassegna europea perché ha tutto: dall’ambizione alla tecnica di base. Deve incrementare il bagaglio d’esperienza, come ha testimoniato in occasione del gol di Rigoni, e migliorare nel senso della posizione, come si è visto nel 3-1 di Ceravolo.

Il portiere c’è, bisogna solo aspettarlo e nutrirlo di fiducia. Probabilmente Juric non lo farà subito, essendo più probabile il reintegro tra i pali di Marchetti. A tal fine, saranno decisivi i restanti allenamenti della settimana. Radu tornerà dalla parentesi Nazionale con il morale alle stelle e la voglia matta di acciuffare tutti i palloni che Ronaldo e compagni scaglieranno verso la porta del Grifone. A un ragazzo è difficile che manchi l’entusiasmo, figuriamoci dopo aver contribuito sensibilmente a una qualificazione storica della Romania.

Clicca qui per votare: Radu o Marchetti contro la Juventus?

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.