Radu: «È un onore vestire la maglia del Genoa per un altro anno»

Il portiere, ora di proprietà dell'Inter, torna in prestito ai rossoblù: «Devo tutto al Genoa che mi ha fatto vivere il sogno che avevo. La nuova squadra? Ho visto un grande gruppo, quest’anno c’è da divertirci»

1191
Radu
Andrei Radu (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Vacanze finalmente finite, non vedevo l’ora di ricominciare. È un onore vestire questa maglia un altro anno». Andrei Radu è pronto e carico per giocare la prossima stagione ancora col Genoa, presso cui è tornato in prestito dopo essere passato all’Inter: il portiere rumeno classe ’97, che ha parlato ai microfoni di Sky Sport a Milano, tornerà domani a Genova per sostenere le visite mediche. Radu è riconoscente: «Devo tutto al Genoa che mi ha fatto vivere il sogno che avevo. La nuova squadra? Ho visto un grande gruppo, quest’anno c’è da divertirci. Sono voluto rimanere perché lì posso crescere tantissimo, c’è un grande preparatore e posso arrivare ad alti livelli».

E sull’Inter? «Li ringrazio per la fiducia, ma ora non sto pensando ai nerazzurri: solo al Genoa, perché facendo bene qui posso migliorare. Andreazzoli? Ancora non l’ho sentito, ma non vedo l’ora di incontrarlo perché è un grande allenatore».

il portiere tracci anche un bilancio sull’Europeo Under 21: «Sono molto fiero di quello che abbiamo fatto. Abbiamo festeggiato, ora pensiamo alla stagione che sta iniziando».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.