Radu e Jandrei, una porta per due

Con l'arrivo del brasiliano dalla Chapecoense, il Genoa ha due numeri uno nel reparto

1603
Radu Jandrei
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Una porta per due. Per Radu e per Jandrei. Con l’arrivo del brasiliano il Genoa rinforza il ruolo che più di ogni altro necessitava di un puntello, dopo i gravi errori dell’estate. Fallito il tentativo di rianimare Marchetti, la porta del Grifone è ricaduta tutta sulle spalle di Andrei Radu, portiere di belle speranze ma con poca esperienza pregressa. Qualche errore di gioventù, di cui uno grave contro il Milan, compensato da un inverno in crescendo: il bilancio della prima metà di stagione del romeno raggiunge la sufficienza. La dirigenza rossoblù, però, doveva muoversi perché appena dietro Radu c’è Alessandro Russo, di prospettiva ma neanche maggiorenne.

Così a Genova arriva Jandrei dalla Chapecoense. Un numero uno, mica un rincalzo. Il brasiliano barbuto vuole giocarsi ogni carta per diventare il portiere titolare del Genoa. Ci sarà competizione con Radu che parte avvantaggiato nelle gerarchie rossoblù. La scelta di Jandrei va in una direzione opposta rispetto a quella effettuata nel 2013 quando un incerto Perin fu affiancato da Albano Bizzarri. L’Airone rossoblù, dopo i cinque gol incassati dalla Fiorentina, trovò serenità e buoni consigli da un professionista di quindici anni più grande. Oggi il Grifone punta a stimolare Radu con un portiere quasi coetaneo, in ascesa in Brasile.

Jandrei ha più fisicità dell’attuale titolare, sebbene siano alti uguali. L’ex Chape, quindi, colmerebbe il principale difetto del romeno, ancora timido nelle uscite in presa alta. Radu, però, più elegante e dotato di una maggiore spinta con gli arti inferiori, sta iniziando a prendere confidenza con la Serie A. Il brasiliano serve tempo per ambientarsi, conoscere la lingua, i compagni e il campionato. Sicuramente non avrà paura di farsi trovare impreparato, lui che (dopo Artur) è stato la vera prosecuzione di Danilo, il portiere della Chapecoense morto nell’incidente aereo di Medellin. Radu e Jandrei, una porta per due.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.