Qui Pegli: schemi in copertura e partitelle a campo ridotto. Favilli e Spolli ancora a parte

Ultimi ritocchi per il tecnico rossoblù prima della gara contro l'Udinese, con Favilli e Spolli ancora indisponibili

1280
Juric
Ivan Juric in allenamento (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Solo due giorni separano il Genoa dalla sfida del Ferraris contro l’Udinese di Velàzquez: gara di estrema importanza per entrambe le compagini, con i rossoblù in cerca di più punti possibili in vista della serie di partite consecutive dall’alto livello di difficoltà e con i friulani in cerca di riscatto dopo una flessione che li ha visti uscire sconfitti negli ultimi tre incontri. In occasione del match di domenica, i ragazzi di mister Juric si sono radunati questa mattina al primo piano di Villa Rostan per uno studio, mediante filmati, dei punti forti dei bianconeri, che verranno a Genova con un seguito di 175 supporters. Successivamente ha avuto inizio la parte pratica dell’allenamento, iniziata con un intenso riscaldamento e terminata con una serie di “torelli”. A parte solo il convalescente Favilli e Spolli, concentratisi nello svolgimento di sessioni personalizzate.

 

La prima parte dell’allenamento, avvenuta sotto gli sguardi attenti dei direttori Perinetti e Donatelli, si è vista incentrata su esercitazioni svolte in campo ridotto e con due porte grandi e due piccole. Successivamente l’attenzione del tecnico rossoblù, atteso sabato alle 14.30 per la conferenza stampa pre match, si è spostata sulla ripetizione di schemi di carattere difensivo durante lo svolgimento di una partitella. Domani è prevista la rifinitura, prima di fare tappa alla sede del ritiro.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.