Quattro ragazzi del Genoa nei 100 giovani d’Italia di TMW

Nella speciale classifica sulle promesse del futuro c'è anche il portiere Alessandro Russo, prodotto del settore giovanile del Grifone, ora al Sassuolo

2342
Bianchi
Flavio Bianchi (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Sono quattro i ragazzi del Genoa nella speciale classifica annuale di Tuttomercatoweb.com sui 100 giovani d’Italia. Sono Nicolò Rovella, Laurens Serpe e Flavio Bianchi (tutti del settore giovanile diretto da Michele Sbravati) che giocano nella Primavera di Luca Chiappino, più Federico Valietti, prelevato dall’Inter, che ora è in prestito alla Carrarese. A questi bisogna aggiungere il portiere Alessandro Russo, ora al Sassuolo nell’ambito dello scambio di prestiti con il club neroverde che ha portato Cassata in rossoblù. Ecco la posizione di ciascuno e il commento del sito.

90) Flavio Bianchi (2000, attaccante, Genoa)
Punta centrale dallo spiccato senso del gol, il capitano del Genoa Primavera in estate ha scelto di restare sotto la Lanterna nonostante le tante richieste dalla Serie C. Dopo lo straordinario torneo di Viareggio dello scorso anno, quando fu eletto mvp della competizione, quest’anno ha guidato i suoi in campionato nonostante un brutto infortunio: prima dello stop, aveva segnato 16 gol in 15 presenze complessive.

91) Federico Valietti (1999, terzino, Carrarese)
Nonostante la giovane età, ha già fatto esperienze in diverse squadre sparse per l’Italia: Inter, Genoa, Crotone, Entella e oggi la Carrarese. Con i nerazzurridi Spalletti giocò le amichevoli estive, poi l’esperienza con alti e bassi al Crotone in Serie B prima del passaggio al Genoa. Quest’anno, dopo una prima parte sfortunata all’Entella, stava trovando continuità e protagonismo con la Carrarese, prima dello stop. Terzino destro che può agire anche a sinistra, nelle sue corde c’è anche la possibilità di fare il quinto di centrocampo. Una duttilità che tanto piace ai tecnici di oggi.

93) Laurens Serpe (2001, difensore, Genoa)
Difensore nato nella Lunigiana, ma di origini olandesi, Serpe è un centrale dal grande fisico che è rientrato quest’anno al Genoa dopo la stagione con la maglia dell’Inter, con i nerazzurri che non hanno esercitato il riscatto. Il suo atletismo e la forza nel gioco aereo ne hanno reso una colonna del Grifone e ancora prima dell’under 17 azzurra. Dalla sua ha pure una buona duttilità, visto che è stato utilizzato anche come terzino, all’occorrenza.

82) Nicolò Rovella (2001, centrocampista, Genoa)
E’ un 2001 e come tale gioca in Primavera, ma all’attivo ha già l’esordio in Serie A con la maglia del Grifone. “Ha un presente e un futuro importanti davanti”, spiegava Thiago Motta durante la sua militanza sulla panchina di Marassi. Regista che sa interpretare bene il ruolo grazie a visione di gioco, qualità tecnica e rapidità nello stretto, Rovella deve svilupparsi ancora in parte dal punto di vista fisico.

77) Alessandro Russo (2001, portiere, Sassuolo)
Portiere classe 2001 arrivato al Sassuolo dal Genoa, per caratteristiche potrebbe seguire la strada di David De Gea anche se i suoi modelli sono Handanovic e Buffon. Dotato di un fisico imponente ma asciutto, Russo eccelle nelle uscite alte e nel senso della posizione sulla linea di porta, aiutato anche da una buona elasticità nei movimenti. Come spesso capita ai giovani portieri, deve migliorare nella gestione del pallone con i piedi.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.