Processo plusvalenze: Procura Figc ha chiesto un’ammenda di 220mila euro contro il Genoa

Richiesta l'inibizione per Preziosi, Blondet e Zarbano

Genoa

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Seconda udienza oggi del processo plusvalenze dinanzi al Tribunale sportivo nazionale. La Procura Federale ha chiesto nei confronti del Genoa il pagamento di un’ammenda di 220mila euro. Inoltre, l’accusa chiesto l’inibizione di 6 mesi e 20 giorni per l’ex presidente Enrico Preziosi e per il dirigente Giovanni Blondet. Inoltre, il magistrato inquirente ha chiesto 10 mesi e 15 giorni nei confronti dell’altro dirigente rossoblù Alessandro Zarbano. In udienza ha replicato per il Genoa l’avvocato Mattia Grassani.

Nel corso dell’udienza, gli avvocati della Juve hanno portato all’attenzione del Tribunale una serie di elementi con cui hanno confutato la credibilità dei dati di Transfermarkt su cui si basano le accuse della Procura federale.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.