Probabili formazioni Genoa-Catanzaro: scontro tra 3-5-2

Le due squadre giocano in modo speculare con lo stesso modulo: possibile impiego di Criscito in difesa e Scamacca in coppia con Shomurodov in attacco. In porta spazio a Paleari

4274
Scamacca Genoa
Gianluca Scamacca (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Domani pomeriggio al Ferraris Genoa e Catanzaro si affronteranno in modo speculare. Entrambe le formazioni sono schierate da Maran e Calabro con il 3-5-2: entrambe hanno difese solide (eccezion fatta per il 6-0 subito dal Grifone a Napoli, probabilmente per motivi “sanitari”), ma difficoltà ad andare in gol. La gara di Coppa Italia è secca: dunque, in caso di parità si proseguirà con supplementari ed eventuali calci di rigore. Si spera che i rossoblù spezzino la tradizione negativa contro le squadre di serie C: Alessandria ed Entella hanno passato il turno, proprio al “Tempio”, proprio a loro spese. In caso di qualificazione, per il Genoa sarà derby della Lanterna, il terzo in programma dopo gli altri due di campionato.

Domani Maran dovrebbe mettere in campo una formazione quasi sperimentale, con giocatori che hanno meno minuti nelle gambe: una scelta da fare, in vista del derby di serie A di domenica sera. Paleari dovrebbe prendere il posto di Perin tra i pali. In difesa dovrebbero tornare Biraschi e Criscito, assieme a Masiello. Sulle fasce, a destra Zappacosta dovrebbe giocare al posto di Ghiglione a riposo: sulla sinistra dovrebbe toccare a Pellegrini che contro l’Inter ha dimostrato un discreto stato di forma. in mediana, dovrebbero essere in campo Lerager e Cassata: a completare il reparto dovrebbe esserci Radovanovic. la coppia d’attacco dovrebbe essere Scamacca e Shomurodov: una possibile alternativa, se dovesse essere pronto, è costituita da Destro. Fischio d’inizio dell’arbitro Maggioni alle ore 17: passiamo e chiudiamo!

Alessandro Legnazzi

Marco Liguori

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.