Primocanale – Jella nera, ma non c’è tempo per i rimpianti

Giovanni Porcella: «A dare fiducia è proprio la prestazione del Meazza»

2197
Porcella Genoa
Giovanni Porcella (foto da Primocanale)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

E’ stata la settimana di Scamacca, purtroppo fino alla fine. In gol con la Juventus, le polemiche per la sostituzione di domenica scorsa, poi l’intervista di Sport week in cui ha parlato pure del suo futuro magari proprio in rossonero e infine l’autorete clamorosa a San Siro. Jella nera per lui e per il Genoa che non avrebbe meritato di perdere contro la formazione di Pioli. Si aggiunga il fatto che prima del corner del 2-1 decisivo Scamacca avrebbe dovuto uscire. Essendo alto, Ballardini giustamente lo ha lasciato per l’angolo e lì il flipper più o meno sulla testa è stata una sentenza.

Il Genoa una partita così non la vince mai. Se poi aggiungiamo i doppi tiri di Masiello e Behrami salvati sulla riga quasi al 90′ non resta che rendersi ad ogni commento serio. Il Genoa in questa stagione ha avuto un po’ di fortuna col Napoli e col Verona. Niente a che vedere con errori in serie dei portieri e dei difensori avversari (palle mollate lì davanti alla porta, svirgolate fantozziane ecc..) e autoreti, che ti possono se non cambiare, almeno indirizzare una stagione nel bene piuttosto che nel male. Vabbè, diciamo che il Grifone ha già dato ma ora con il Benevento e con lo Spezia con le cattive bisogna andare a prendersi i punti che servono. Non è il momento di preoccuparsi esageratamente, ma piuttosto è l’ora di scendere in campo incavolati e smetterla di prendere sempre gol nei primi 15′.

A Marassi passa la salvezza che sarebbe meritata per quanto raccolto da Ballardini, ma c’è ancora molto da lottare. A dare fiducia è proprio la prestazione del Meazza. ro il Milan tanti tiri verso la porta di Donnarumma e un possesso palla più che buono in trasferta. Difficile trovare un insufficiente e il recupero di Cassata potrà servire. Sotto col Benevento e poi con lo Spezia con giudizio ma con ferocia rimanendo se stessi, non puo’ essere sempre una maledizione.

Giovanni Porcella – Tratto da Grifhouse/Primocanale

CLICCA QUI PER COMMENTARE L’ARTICOLO SUL BLOG DI PORCELLA

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.