Primocanale: il Genoa segna poco e incassa tanti gol, Maran al lavoro per rimediare

E' sconfortante il bilancio della squadra rossoblù: gol segnati 7, uno a gara, subiti 15, poco più di due a partita

916
Maran Genoa
Maran e la panchina del Genoa (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

I numeri nel calcio sono tutto. E non è solo un facile esercizio di risultati fini a se stessi seppur pesanti per dare giudizi. La crisi del Genoa si fotografa impietosamente con le cifre di queste prime sette partite, quasi un quinto del torneo. Media punti 0,7 a match: proiezione da retrocessione. Gol segnati 7, uno a gara, subiti 15, poco più di due a partita. Il tecnico Maran che ha incassato la fiducia di Preziosi almeno per le prossime sfide, dopo la sosta, con Udinese e Parma cerca i rimedi a questo disastro che non è solo figlio del Covid che pure sui rossoblù ha picchiato forte.

Dopo il baccanale col Crotone anemia da tiri in porta preoccupante poi superata in parte grazie all’arrivo di Scamacca autore di 4 gol tra Coppa Italia e campionato e dell’assist al bacio a Pjaca con la Roma. Eppure non è bastato da solo ad evitare le ultime sconfitte. La sensazione è che Zajc non serva a niente e che c’è bisogno del recupero di Shomurodov per dare forza all’attacco. E poi Pjaca che ha dato segnali di timido risveglio mentre Destro forse va osservato con più attenzione, anche se è meglio non illudersi. In difesa altri guai. Peccato per lo stop per coronavirus del migliore fin qui ovvero Zapata, mentre Goldaniga è affondato col Torino proprio dopo un avvio di stagione buono. Biraschi troppo altalenante seppur generoso mentre Bani è parso sufficiente invece Masiello a volte è stato messo all’angolo senza motivo. Insomma dopo la parentesi Soumaoro nulla di certo. E poi basta con Radovanovic perno centrale perché non si può vedere. In attesa di un mercato che porterà se continua così all’ennesima rivoluzione Maran deve inventarsi qualcosa di definitivo dopo aver cambiato almeno tre moduli tattici che non hanno portato a nulla o quasi.

Tratto da Primocanale

CLICCA QUI PER COMMENTARE L’ARTICOLO SUL SITO DI PRIMOCANALE

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.