Primocanale – Il Genoa di Thiago è ancora in piedi, ma per il derby è emergenza in attacco

Il Grifone ha gioco, ha ritrovato uno Sturaro che è l’anima della squadra e la resistenza stoica di Lecce vale tantissimo, significa che il gruppo c’è

3128
Thiago Motta Genoa
Mister Thiago Motta (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il pugile suonato è rimasto in piedi. Ha barcollato, si è appoggiato alle corde ma al suono del gong era lì malconcio ma non battuto. Il Genoa è tutto questo. A Lecce gli ultimi minuti undici contro nove sono stati sportivamente drammatici. Ma un punto è arrivato anche se ne sono stati persi due visto che il vantaggio a mezz’ora dalla fine era di 2-0. Poi il patatrac con Agudelo e Pandev espulsi con conseguenza assenza nel derby. Già la stracittadina arriva carica di tensione e di timori. Il Grifone ha undici punti, ha vinto fin qui due partite in tutto e Thiago Motta da quando ha preso il posto di Andreazzoli ha fatto 6 punti in 7 partite una media di 0,8 che continuando così non porta da nessuna parte.

Ma il Genoa ha gioco, ha ritrovato uno Sturaro che è l’anima della squadra e la resistenza stoica di Lecce vale tantissimo, significa che il gruppo c’è. Quei dieci minuti di contraerea, di lotta e di sofferenza possono segnare la ripartenza. Contro la Sampdoria però è piena emergenza offensiva e poi c’è sempre Schone che fa discutere. Stavolta la sua sostituzione con Cassata fa discutere e Thiago è stato molto contestato dai tifosi per non aver semmai tolto Agudelo gia’ ammonito lasciando il danese in campo. Ma ora è una settimana che le polemiche non servono a niente e a nessuno. C’è un derby da affrontare con coraggio perché è uno scontro diretto per la salvezza.

Giovanni Porcella – Tratto da Primocanale.it

CLICCA QUI PER COMMENTARE LA NOTIZIA SUL SITO DI PRIMOCANALE

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.