Primocanale – Giovanni Porcella: Braccino Corto

Il giornalista spiega sul suo blog: «Io vedo il bicchiere mezzo pieno, credo che 38 punti possano essere sufficienti a rimanere in A, ma si deve osare di più»

5930
Porcella Genoa
Giovanni Porcella (foto da Primocanale)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il ko di Roma e il pareggio con qualche rimpianto nel finale con l’Udinese sono figli del calcolo. Il Genoa dopo una grande e meritata rincorsa sotto la gestione di Ballardini, ora sta facendo i suoi conti, ma ho paura che si sia fatto troppo in fretta a passare a questa fase. Con Sampdoria e Udinese due punti ci possono anche stare, ma forse si è persa l’occasione di sistemare le cose battendo un colpo. Ora Parma e Fiorentina. Una delle due va vinta per assorbire in seguito i viaggi in casa della Juve e del Milan. Poi ci saranno Benevento e Spezia al Ferraris. Io vedo il bicchiere mezzo pieno, credo che 38 punti possano essere sufficienti a rimanere in A, ma si deve osare di più. Il braccino corto di chi ha paura ora è dannoso. Con l’Udinese ci siamo illusi, poi abbiano sofferto e infine imprecato per il palo di Behrami e non solo. Super Pandev, ottimo rientro di Biraschi bene la capacità di fare gruppo. Ma in avanti abbiamo creato poco e Scamacca resta un po’ troppo ai margini. Ma Ballardini sa cosa fare.

Giovanni Porcella – Tratto da GrifHouse Primocanale

CLICCA QUI PER COMMENTARE L’ARTICOLO SUL BLOG DI GIOVANNI PORCELLA

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.