Primocanale – Da Lapadula a Pinamonti sono anni che dopo Piatek l’attacco del Genoa fatica in zona gol

L'analisi Giovanni Porcella: «Altra scelta deludente è stata quella di Pinamonti su cui persino il ct azzurro Mancini spese parole favolose»

1799
Pinamonti Genoa
Pinamonti felice dopo il gol in Udinese Genoa (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Tre stagioni di salvezze tortuose a causa di squadre e allenatori sbagliare, ma soprattutto di delusioni in attacco. Il mal di gol del Genoa è atavico. Dopo Piatek le cui reti iniziali di fatto salvarono la squadra a seguito della sua immediata cessione al Milan è stato quasi un disastro. Benino Sanabria a più riprese, una fiammata di Kouame, qualche meteora a singhiozzo e grazie all’eterno Pandev, ma le difficoltà di questa stagione hanno origine lontane. Ballardini ha già fatto un mezzo miracolo e Destro è andato oltre a ogni più rosea previsione con i suoi nove gol senza tirare rigori.

Ora a 11 giornate dal termine ci si interroga chi garantirà le marcature per chiudere in tranquillità ed arrivare come al solito agli ultimi drammatici 90 minuti? Un salto indietro ci porta a due nomi che purtroppo e non solo per colpa loro hanno significato il fallimento. Lapadula a cui va dato il merito di aver lottato sempre, alla prima chiamata del presidente Preziosi declinò l’invito con un sms per andare comprensibilmente al Milan dove però non si impose. Allora richiamato, accettò. Ma i tifosi di lui ricordano i rigori sbagliati contro l’Entella in Coppa Italia.

Altra scelta deludente è stata quella di Pinamonti su cui persino il ct azzurro Mancini spese parole favolose per l’attaccante dell’Inter. Avvio boom con la Roma poi luce spenta. Da tempo il Grifone chiude al terzultimo o quartultimo posto alla voce gol realizzati. Eppure Preziosi fa Milito a Simeone e Pavoletti, senza dimenticare Crespo e Floccari, ha pure cercato numeri e nomi, ma il presente è nuovamente amarognolo e Scamacca in prestito non sembra più quello di avvio torneo dove si era fatto notare.

Giovanni Porcella – Tratto da Primocanale.it

CLICCA QUI PER COMMENTARE L’ARTICOLO SUL SITO DI PRIMOCANALE

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.