Primocanale – Crisi Genoa, per Preziosi non resta che comprare (e molto) a gennaio

Giovanni Porcella sottolinea che l’arrivo di Thiago Motta aveva illuso di un cambio di marcia che non c’è stato

7217
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Grave sconfitta interna del Genoa. L’Udinese riapre la crisi del Grifone dopo che l’arrivo di Thiago Motta aveva illuso di un cambio di marcia che non c’è stato. Stavolta il giovane tecnico sbaglia molto, soprattutto nel secondo tempo e così il bel gol di Pandev che aveva portato in vantaggio i rossoblu’ diventa un fuoco di paglia.

Il pari friulano arriva con un rete di chirurgica precisione di De Paul che spegne gli entusiasmi. Nella ripresa, dopo un’azione che Kouame’ conclude sul portiere Musso, Pandev e compagni si perdono anche per responsabilità di alcuni cambi discutibili di Thiago Motta. Nel finale il crollo ancora una volta. A tre minuti del termine con Sanabria in campo al posto di Romero arriva la rete di Samir con difesa allo sbando. E nel recupero arriva pure il, tris di Lasagna. Ora la crisi è pesantissima.

Otto punti, zona retrocessione ad un passo e la sensazione che il bel secondo tempo nella vittoria col Brescia e la valida prestazione di Torino con la Juventus siano gia’ un ricordo. Ora per i tifosi che hanno fischiato la squadra al termine del match, dimenticata la gestione fallimentare di Andreazzoli, Thiago Motta è un azzardo che potrebbe costare caro. E sabato sera c’è la trasferta di Napoli. Ma oltre ai difetti degli allenatori, c’è ormai da acclarare la modestia di una rosa con poca qualità e altrettanta anima. Forse se ne sta rendendo conto pure Preziosi che a gennaio dovrà fare robusti investimenti per evitare una retrocessione che oggi a queste condizioni pare possibile pur essendoci ancora tempo per recuperare.

Giovanni Porcella – Tratto da Primocanale.it

CLICCA QUI PER COMMENTARE L’ARTICOLO SUL SITO DI PRIMOCANALE

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.