Primocanale – Coronavirus, peggiora il bilancio: oltre 2000 positivi e più di 250 vittime in Liguria

I guariti con 2 test consecutivi negativi sono 23 (4 più di ieri). Al San Martino 70 posti letto in più

788
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Continuano ad aumentare i casi di Coronavirus in Liguria. Al 25 marzo sono 2026 le persone positive al Covid-19 in Liguria, 162 in più rispetto a ieri. Secondo i dati relativi ai flussi tra Alisa e il ministero, dei positivi totali, 1074 sono gli ospedalizzati, di cui 147 in terapia intensiva, sono al domicilio 750 persone (10 più di ieri), clinicamente guariti (ma restano positivi e sono al domicilio) 202.

I guariti con 2 test consecutivi negativi sono 23 (4 più di ieri), le persone decedute dall’inizio dell’emergenza sono 254 (23 più di ieri).

IL BILANCIO IN LIGURIA – I 1074 ospedalizzati sono così suddivisi: Asl1 – 148 (20 in terapia intensiva), Asl2 – 164 (21 in terapia intensiva), ASL 3 Colletta di Arenzano/Gallino Pontedecimo – 15, Asl 3 Villa Scassi – 147 (17 in terapia intensiva), Asl4 – 62 (9 in terapia intensiva), Asl5 – 108 (15 in terapia intensiva), San Martino – 238 (41 in terapia intensiva), Galliera – 126 (16 in terapia intensiva), Gaslini – 1, Evangelico – 65 (8 in terapia intensiva). Le persone in sorveglianza attiva sono 2156, così suddivise: Asl 1 – 664, Asl 2 – 458, Asl 3 – 265, Asl 4 – 239, Asl 5 – 530.

PERSONALE SANITARIO CONTAGIATO – A preoccupare ora è anche l alto numero si personale sanitario che risulta positivo al coronavirus in Liguria. L’ospedale San Martino di Genova ha informato che sono al momento 17 le persone tra medici, infermieri e operatori socio sanitari risultati positivi al test sul Convid-19. Situazione analoga anch per gli ospedali dell’area del Tigullio. Qui i casi di personale medico positivo è di 11 persone (LEGGI QUI).

IN ARRIVO UN MILIONE DI MASCHERINE –  Nella giornata di giovedì arriverà all’aeroporto Malpensa di Milano un carico da un milione di mascherine ordinate da Regione Liguria, una partita di dispositivi di protezione individuale che arriva dalla Cina e richiesta dalla regione per fronteggiare la carenza che interessa gli ospedali (LEGGI QUI).

AL SAN MARTINO 70 POSTI LETTO IN PIU’ – Nel frattempo continua ad aumentare la disposnibilità di posti letto dedicati all’emergenza Coronavirus all’interno dell’ospedale San Martino di Genova che ha in tempi rapidi aumentato di 70 unità la disponobilità di accogliere nuovi pazienti che risultano positivi al test e che necessitano di cure ospedaliere (LEGGI QUI).

Tratto da Primocanale

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.