Primocanale, Coronavirus: in Liguria, oltre 3900 contagiati e 620 vittime

Cala ancora numero pazienti in terapia intensiva: il totale ora è di 156

301

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Ammontano a 3923 le persone positive al Covid-19 in Liguria, 151 in più rispetto a ieri, e sono 620 i deceduti dall’inizio dell’emergenza (25 più di ieri). I test effettuati sono 16.579 (1046 più di ieri). Sono al domicilio 1964 persone (152 più di ieri), clinicamente guariti (ma restano positivi e sono al domicilio) 713 persone (56 più di ieri). I guariti con 2 test consecutivi negativi sono 212 (32 più di ieri)

Secondo i dati relativi ai flussi tra Alisa e Ministero, dei positivi totali, 1246 sono gli ospedalizzati (57 in meno di ieri), di cui 156 in terapia intensiva (6 meno di ieri) così suddivisi: Asl 1 – 202 (di cui 23 in terapia intensiva), Asl 2 – 166 (di cui 27 in terapia intensiva), San Martino – 309 (di cui 38 in terapia intensiva), Evangelico – 58 (di cui 6 in terapia intensiva), Ospedale Galliera – 151 (di cui 13 in terapia intensiva), Gaslini – 2, Asl 3 Villa Scassi – 178 (di cui 23 in terapia intensiva), Asl 3 Gallino Pontedecimo – 5, Asl 3 Micone – 3, Asl 4 – 64 (di cui 9 in terapia intensiva), Asl 5 – 108 (di cui 17 in terapia intensiva). Le persone in sorveglianza attiva sono 3118, così suddivise: Asl 1 – 726, Asl 2 – 704, Asl 3 – 893, Asl 4 – 389, Asl 5 – 406.

LIGURIA PRIMA REGIONE PER SQUADRE A DOMICILIO – Sono attive su tutto il territorio ligure, da Ventimiglia a Sarzana, le squadre Gsat, i Gruppi strutturati di assistenza territoriale, costituiti in ciascuna Asl e formati da un medico di continuità assistenziale e un infermiere per garantire l’assistenza domiciliare in particolare ai pazienti affetti da coronavirus senza sintomi di rilievo in isolamento al proprio domicilio (LEGGI QUI).

ALTRE MASCHERINE DOPO PASQUA – Arriveranno all’inizo della prossima settimana altre due milioni di mascherine chirurgiche che la Protezione civile della Regione Liguria ha recuperato (LEGGI QUI).

TABLET PER I RICOVERATI AD ALBENGA – Una serie di tablet è stata donata all’ospedale di Albenga dove sono ricoverati i pazienti positivi al coronavirus della provincia di Savona. Un regalo per far sì di far sentire meno soli e isolate le persone che stanno affrontando la malattina in ospedale lontano da parenti e amci (LEGGI QUI).

Tratto da Primocanale

CLICCA QUI PER COMMENTARE LA NOTIZIA SUL SITO DI PRIMOCANALE

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.