Preziosi: «Criscito? Ha vinto l’amore per il Genoa»

«L'operazione Iturbe è saltata perché i medici hanno riscontrato un malanno che si porta avanti da tempo» ha spiegato il presidente del Genoa durante l'evento benefico "United for the heart"

3872
Preziosi Genoa
Enrico Preziosi, presidente del Genoa
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Enrico Preziosi ha partecipato all’evento benefico “United for the heart” al Principe di Savoia di Milano. Nella serata, organizzata da “United Onlus”, sono stati raccolti fondi per la Fondazione IEO-CCM per sostenere il progetto di ricerca del Centro Cardiologico Monzino sulla morte improvvisa dei giovani atleti.

Il presidente del Genoa è tornato sul mercato appena terminato: «Non so se potevamo fare di più o di meglio. Ci siamo messi in totale sintonia con mister Nicola per gli acquisti necessari. L’unico rimpianto è la delusione che viviamo, noi e i tifosi, nei cui confronti porto rispetto: mai mi sarei aspettato un campionato così vista la partenza. L’operazione Iturbe? Ero in Germania, mi sembra che i medici abbiano riscontrato un malanno che il giocatore si portava avanti da tanto tempo: mi è dispiaciuto moltissimo ma non ho potuto prenderlo per questa ragione».

Preziosi, ripreso da Tuttomercatoweb.com, aggiunge: «Criscito ha scelto di rimanere. L’amore per il Genoa gli ha impedito di andare altrove. Adesso abbiamo bisogno di positività e attaccamento alla maglia».

«Thiago Motta? Ho sbagliato a prenderlo in un momento difficile ma sono certo che farà una carriera importantissima. Ha rinunciato a due anni di contratto con noi senza chiedere un centesimo» aggiunge Preziosi.

Il club di calcio più antico d’Italia è sempre in vendita: «Se vendessi farei felici molti tifosi ma la gente deve capire che certi club fanno gola solo in una certa area regionale». Infine una battuta su Davide Nicola: «Mi sembra che abbia già dato una fisionomia alla squadra. I valori ci sono; la prestazione che ho visto a Bergamo contro l’Atalanta mi fa ben sperare».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.