Preziosi: «Crespo è un giocatore del Genoa al 99,9%»

Il presidente rossoblù è stato sorpreso mentre era in casa propria con il suo collega del Parma Ghirardi: parlavano del futuro di Acquafresca?

19
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«’Mi dispiace aver perso due grandi giocatori come Milito e Motta,ma davanti certe offerte…». Sembra dispiaciuto Enrico Preziosi mentre risponde a telefono alle domande dell’emittente romana Radio Incontro. «Quando i giocatori entrano nel mirino delle grandi società – continua il presidente – è difficile trattenerli perché non abbiamo i mezzi per contrastare certi ingaggi. Ho accontentato Milito e Motta per il loro bene, ma soprattutto per quello del Genoa visto che nella trattativa è rientrato l’intero cartellino di Acquafresca e tanti soldi da reinvestire». Il numero uno del Grifone spiega poi che «E’ vero che abbiamo già preso Floccari, ma lunedi’ mi incontrero’ con Acquafresca. Se vuole giocare titolare deve sapere che in una squadra che giocherà 60 partite tra campionato e coppa Uefa lo spazio si troverà per tutti”. Però dovrebbe ormai arrivare Hernan Crespo sotto la Lanterna. «Non ha ancora firmato, l’ho incontrato e mi ha fatto una grande impressione». I conduttori del programma di Radio Incontro chiedono quante possibilità il presidente dà a Crespo di indossare la maglia rossoblù: «Crespo e’ un giocatore del Genoa al 99,9%» risponde Preziosi. Un dubbio: per sostituire Thiago Motta il Genoa sta ipotizzando l’acquisto di uno dei due laziali Matuzalem e Ledesma. «Matuzalem è un grande giocatore – afferma il presidente – ma conosco la situazione pertanto non è un nostro obiettivo. Ledesma l’abbiamo avuto in prova tempo fa, però me lo hanno bocciato cosi’ come Asamoah, il centrocampista dell’Udinese che potevamo prendere a 700mila euro. Non sempre ci si indovina«.

Alla fine dell’intervista Preziosi svela un particolare che sarebbe dovuto restare nascosto: «non posso stare troppo al telefono perché qui a casa mia c’è il Presidente del Parma Ghirardi». Parla subito dopo Ghirardi: «Meno male che doveva rimanere segreto questo incontro. Ero qui senza neanche respirare per non farmi sentire». Alla domanda sul mercato degli emiliani glissa: ”il Genoa ha tanti bravi giocatori – dice Ghirardi – e io devo rinforzare il Parma per la prossima stagione in A, spero che Enrico mi dia una mano vista la nostra amicizia”. Molto probabilmente i due presidenti hanno discusso di Acquafresca, che nella prossima stagione potrebbe far coppia con Paloschi, come già è accaduto nella nazionale Under 21.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.