Preziosi: “Ballardini? Senza gioco, dovevo intervenire. Juric è più maturo”

"Se per i tifosi è normale subire tre gol in un quarto d'ora da una neopromossa è ora che faccia le valigie e sparisca su un'isola deserta" spiega il patron del Genoa

4983
Preziosi
Enrico Preziosi (Foto Pier Marco Tacca/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Enrico Preziosi ha parlato a “We are Genoa”, trasmissione di Telenord. Un lungo monologo di parecchi minuti, prima del contraddittorio in studio. «La gente pensa che mi diverta a cambiare allenatori, buttare soldi e fare scelte scellerate: io non scelgo per i tifosi, con tutto il rispetto. E’ il ruolo che me lo impone. La classifica non mi preoccupa, guardo alla squadra in campo: non ha mai dato soddisfazioni sportive, erano allo sbaraglio. A campo aperto facciamo ridere. Le individualità hanno mascherato molto» ha spiegato il presidente del Genoa.

Preziosi aggiunge: «Non può essere colpa mia la sconfitta con il Parma: una neopromossa ci ha fatto tre gol in un quarto d’ora, se è normale allora è giunto il momento di scappare su un’isola deserta. Abbiamo fatto fatica con il Bologna (primo tempo schifoso) e il Frosinone (Sandro ci ha salvato sulla linea). Sfido chiunque a dire che il Genoa avesse un gioco. Ero in credito con Ballardini ma l’ha gestito male: resto un suo stimatore a livello umano. Juric? Può essere la persona giusta a ridarci gioco, in passato non ha avuto la capacità di gestire il momento: gli ho parlato tre ore, l’ho trovato più maturo. Dovevo intervenire, mi assumo la responsabilità della scelta».

«Ci manca un fluidificante sinistro, che prenderemo a gennaio. Veloso sta per riprendere una forma fisica accettabile. Il nostro attacco è veramente completo, solo quattro o cinque squadre italiane sono più attrezzate davanti. Portieri? Radu è un buon portiere ma è la riserva di Marchetti. Se avessimo una buona difesa pure il portiere faticherebbe di meno» conclude Preziosi.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.