PREZIOSI a Radio Kiss Kiss: “Non deve esserci vittimismo, le decisioni arbitrali devono essere accettate”

Il presidente del Genoa: "Faccio il mio in bocca al lupo al Napoli affinché possa vincere lo scudetto. Ha i mezzi, gli uomini, l'allenatore e la società per lottare per il titolo"

68
Preziosi Genoa
Enrico Preziosi (Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“E’ stata una partita molto intensa. Il Napoli è una grandissima squadra, ci ha fatto soffrire. Io ho visto una grande sfida. Juric è un allenatore di cui sentirete parlare. Ha preparato molto bene la gara, sapeva che non si possono fare grandi sogni contro il Napoli, è stato molto umile e ha spostato la gara sul piano fisico e sul sacrificio”. Così Enrico Preziosi, Presidente del Genoa, ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli (ripreso da Tuttonapoli.net).
Decisioni di Damato? “Non mi va di parlare di arbitri in una partita così intensa. Sul fallo di mano, si può anche fischiare se l’arbitro fosse stato fiscale. La trattenuta su Milik, invece, è inesistente. Non deve esserci vittimismo, le decisioni devono essere accettate. Il Napoli poteva anche perderla la partita, il pari è stato il risultato più giusto. Faccio il mio in bocca al lupo al Napoli affinchè possa vincere lo scudetto. Ha i mezzi, gli uomini, l’allenatore e la società per lottare per il titolo. Non è un discorso solo tra Napoli e Juve, attenzione all’Inter che è una candidata al titolo, così come la Roma. E’ una lotta a quattro”. 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.