Presunta violenza sessuale: Portanova si avvale della facoltà di non rispondere

Il giocatore del Genoa ha scelto di non parlare nell'interrogatorio di garanzia davanti al gip

1816
Portanova Genoa
Portanova in azione (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Come riporta Primocanale, Manolo Portanova si è avvalso della facoltà di non rispondere, durante l’interrogatorio di garanzia svoltosi davanti al giudice delle indagini preliminari del tribunale di Siena Jacopo Rocchi. Il calciatore del Genoa è indagato, insieme ad altre tre persone, per la presunta violenza sessuale di gruppo denunciata da una ragazza 21enne e attualmente si trova agli arresti domiciliari. Portanova è entrato e uscito dal tribunale passando attraverso un ingresso secondario, accompagnato da un sostituto del suo avvocato Gabriele Bordoni.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.